Vanuatu

Bandiera Vanuatu

Capitale Port Vila 
Abitanti 239.651
Estensione  12.200 Kmq
Valuta  Vatu VUV 123,501=1€
Fuso orario +11h, +10h se ora legale in Italia
Elettricità 220/240 V, presa I
Lingua Inglese, francese, bislam
Aeroporti  Port Vila VLI, Luganville SON, Tanna TAH, Norsup NUS, Craig Cove CCV

Port Vila, la capitale, si trova sull’isola Efate, la più attrezzata dal punto di vista turistico. Il porto è ritenuto uno dei più suggestivi dell’intero Pacifico. Da visitare il Cultural Centre che espone lance, manufatti e maschere cerimoniali, e il pittoresco mercato coperto, vicino al porto. La città conserva i tratti del ‘co-dominio’ anglo-francese. Nella parte bassa della città sorge il quartiere francese, mentre più in alto, sulla collina, sono evidenti le tracce della passata presenza inglese.

Sempre sull’isola di Efate, oltre alla capitale, assai suggestive sono le spiagge, adatte alle immersioni.

Tanna, la più selvaggia delle isole, stupisce con il suo vulcano, Yasur, la cui attività, ancora turbolenta, è possibile osservare partecipando alle escursioni.

Pentecost Island non offre al turista grandi servizi, ma è nota per uno spettacolo che si ripete tutti gli anni nei sabati di aprile e di maggio: il salto nel vuoto degli indigeni legati a una liana. Progenitore del moderno bungee jumpers, il salto con le liane è una tradizione connessa al rito della fertilità che si replica da secoli.

Espiritu Santo, la più grande delle isole, è interessante per la presenza di baracche di lamiera, testimonianze della passata presenza di una base americana, che gli abitanti utilizzano nei modi più svariati. E ancora, l’isola di Santo, paradiso terrestre che ha ispirato il film South Pacific, offre al turista posti incantevoli come il Blue Hole, una piscina naturale dove l’acqua scorre sempre limpida e fresca.

Altre isole altrettanto affascinanti, come Ambryn, Malekula, Torres Islands, sono difficilmente raggiungibili ed è comunque sempre consigliabile farsi accompagnare da una guida locale.

Il clima è tropicale nel nord e subtropicale nel sud del Paese, con una media annuale di precipitazioni di 2205 mm. Da dicembre a maggio, durante la stagione delle piogge, il clima è caldo umido con temperature medie comprese tra 21 e 32 gradi, mentre da giugno a novembre è più fresco e secco, con temperature tra 16 e  20 gradi. Vanuatu è soggetta a cicloni e depressioni tropicali nella stagione delle piogge (novembre-aprile).I forti venti e le piogge associate ai cicloni possono provocare danni considerevoli.

PASSAPORTO. Qualora per arrivare a Vanuatu occorra fare scalo negli Stati Uniti d’America o in un’isola del Pacifico territorio statunitense è indispensabile avere un tipo di documento idoneo e autorizzazione ESTA.

Visto di ingresso rilasciato in aeroporto per una permanenza fino a 30 giorni.

Nessuna vaccinazione obbligatoria. Diffuso il pericolo di malaria, dell’epatite A e B e del tifo; presente il rischio dengue.

Internazionale.

Le prime tracce di presenza umana sulle isole risalgono al 4000 a.C. mentre quelle di insediamenti stabili risalgono al 1300 a.C. quando popolazioni melanesiane appartenenti alla cultura Lapita iniziarono a colonizzare le isole settentrionali muovendosi progressivamente verso ovest; in seguito vi furono incursioni di popolazioni polinesiane, soprattutto nella parte meridionale dell’arcipelago. Nel 1606 l’esploratore portoghese Pedro Fernández de Quirós divenne il primo europeo a raggiungere le isole alle quali diede il nome di “La Austrialia del Espiritu Santo”, dove il nome Austrialia era in onore dell’Austria, paese d’origine del sovrano spagnolo; l’isola su cui sbarcò è tuttora chiamata Espiritu Santo. Gli europei vi si stabilirono nel tardo XVIII secolo; in seguito l’esploratore britannico James Cook visitò le isole nel corso del suo secondo viaggio in Oceania dando loro il nome di Nuove Ebridi. Nel 1906 la Francia ed il Regno Unito concordarono un controllo internazionale operato da entrambi per le Nuove Ebridi, nome con cui erano allora conosciute le isole. Nel 1960 la popolazione di Vanuatu iniziò ad esercitare delle pressioni per ottenere prima l’auto-governo e poi l’indipendenza; la piena sovranità fu infine garantita da entrambi i paesi europei il 30 luglio 1980, giorno in cui Vanuatu entrò a far parte del Commonwealth delle nazioni. Nel 1981 entrò a far parte delle Nazioni Unite, e nel 1983 del Movimento dei Non-Allineati.

Le informazioni ivi contenute hanno puro carattere informativo, non si risponde di eventuali inesattezze e si invita a consultare gli aggiornamenti tramite le competenti autorità. Queste informazioni sono state realizzate attingendo: alla pagina dei tassi di cambio giornalieri comunicati dalla Banca d’Italia alla data del 31 dicembre 2014 per la valuta;  agli standard elettrici nel mondo pubblicati su Wikipedia per elettricità e prese;  alle informazioni inerenti capitale, abitanti, estensione, fuso orario, lingua,  documenti d’accesso, indicazioni sanitarie, patente automezzi, indicazioni speciali, contenute sul sito della Farnesina www.viaggiaresicuri.it nelle date comprese tra il 10 novembre e il 30 dicembre 2014.

Per il viaggio su misura dei tuoi desideri, o per i prezzi dei nostri pacchetti, compila i campi qui sotto oppure scrivici a info@mondoemozioni.com

Print Friendly, PDF & Email
Share This