Tunisia

Bandiera Tunisia

Capitale Tunisi
Abitanti 10.629.186
Estensione  Kmq 162.155 
Valuta Dinaro tunisino   TND 2,25951=1€
Fuso orario -1h se ora legale in Italia altrimenti uguale
Elettricità  230 V, presa CE
Lingua Arabo
Aeroporti  Tunisi Cartagine TUN, Djerba DJE, Monastir MIR

Tunisi (in arabo Tunis), la capitale della Repubblica, sorge su una dorsale collinosa che separa il lago di Tunisi dal lago salato di Sebkha Es Sedjouimi. Principale centro amministrativo, culturale ed economico del Paese, offre i migliori alberghi e molteplici possibilità di intrattenimento. I più importanti monumenti della città si trovano nel centro storico, intorno alla medina, con la città nuova a est e il famosissimo museo del Bardo, nell’omonimo sobborgo, a ovest.

Sulla piazza dell’Indipendenza, si innalza la neoromanica cattedrale di San Vincenzo de’ Paoli (1882), la cui imponente facciata quasi stona davanti alle porte della città vecchia orientale. Interessante la visita al grande mercato coperto detto Fondouk el Ghalla, in stile coloniale: di buon mattino si può osservare l’andirivieni indaffarato dei clienti tra le bancarelle di generi alimentari. Sulla Ben Arous si innalza la grande moschea, detta Moschea dell’Ulivo, la più importante della Tunisia dopo quella di Sidi Oqba a Kairouan. Anche se la sala di preghiera non è accessibile ai non musulmani, si può visitare il cortile interno (aperto tutti i giorni, tranne il venerdì, dalle 8 alle 11). Particolarmente interessante può essere visitare i negozi di tappeti nel mercato el Leffa e salire sulle terrazze decorate da vecchie piastrelle per godere la bella vista della medina.

Gabès (in arabo Qabis), altrimenti chiamata “la porta del Sud”, sorge sul golfo omonimo. È formata dai quartieri di Djara e Menzel ed è il centro di una lunga oasi costiera comprendente altri nove villaggi. Grazie al clima molto mite anche d’inverno, questa vasta area con le sue magnifiche spiagge negli ultimi anni è divenuta una delle mete preferite del turismo internazionale. In luglio e agosto vi si svolgono manifestazioni musicali e folcloristiche.

Kairouan (in arabo Al-Qayrawan) sorge al centro di una steppa desertica, al margine occidentale del Sahel e, dopo La Mecca, Medina e Gerusalemme, è la quarta città santa dell’Islam. Il suo aspetto autenticamente arabo-musulmano emerge in modo evidente. La medina, circondata dalle mura, con i suoi edifici sacri, è fra le più belle e frequentate dell’intero territorio maghrebino.

Monastir (in arabo Al-Munastir), si trova sulla sommità di una piccola penisola rocciosa, all’estremità meridionale del golfo di Hammamet. Nel corso degli ultimi vent’ anni è diventata una delle più famose stazioni balneari del Paese. Soprattutto in direzione nord, a Dkhila e Skanes, si allineano vaste zone alberghiere contornate da lunghissime spiagge di sabbia fine.

Sousse (in arabo Susah) è la terza città del Paese dopo Tunisi e Sfax, affacciata su una spiaggia sabbiosa nella parte meridionale del golfo di Hammamet. La città vecchia, la medina, possiede numerosi e interessanti monumenti di architettura araba. Ogni domenica mattina vicino alle catacombe si svolge il cosiddetto “mercato dei cammelli”.

Sidi Bou Said costituisce uno dei luoghi più visitati di tutta la Tunisia, soprattutto per le case di calce bianca con le porte e le finestre dipinte di blu. Deve la sua popolarità in Europa ai tre giovani pittori Paul Klee, August Macke e Louis Moilliet che durante un viaggio in Tunisia nel 1914 ne fissarono gli scorci sulle loro tele divenute famose.

Cartagine, distesa su una penisola a circa 20 km a est di Tunisi, con le sue famose rovine e il suo museo, con i suoi viali fiancheggiati da palme ed eucalipti, le ville e i giardini pieni di fiori di ibisco e di buganvillee, è il più bel sobborgo della capitale.

El Djem si trova nella zona del Sahel tunisino, tra Sousse a nord e Sfax a sud. L’emblema della città è l’anfiteatro, la più importante costruzione romana dell’Africa Setentrionale, le cui mura sovrastano i tetti delle case circostanti così che da qualsiasi direzione si giunga a El Djem, lo sguardo cade sempre sull’arena al centro del paese.

Bulla Regia (oggi Dougga), a 60 km a sud di Tabarka, è considerata uno dei principali siti di rovine romane della Tunisia. Terme, cisterne, templi, fori e soprattutto grandiose ville invitano a una visita. Anticamente chiamata Thugga, è la città romana meglio conservata dell’Africa. Al centro di un magnifico paesaggio, circondato da prati e uliveti, sorgono le rovine, visibili da lontano, su un altopiano ai margini dei monti di Teboursouk.

Isola di Djerba: situata a 5 km dalla costa meridionale tunisina nel golfo di Gabès. Estese spiagge sabbiose, spesso digradanti dolcemente verso il mare, e il clima mediterraneo, qui particolarmente mite e costante, hanno fatto di Djerba uno dei principali centri turistici del Paese. Secondo la leggenda, Djerba sarebbe la famosa isola dei lotofagi cui approdò Ulisse durante il suo lungo viaggio per tornare a Itaca.

Houmt-Souk, situata sull’isola di Djerba con un piccolo porto di pescatori, è una graziosa città vecchia e un pittoresco groviglio di vicoli.

Maktar, rifondata solo nel 1887, si erge visibile da lontano su un elevato altopiano. Maktar merita di essere visitata per le rovine del periodo romano, inserite in un paesaggio affascinante.

 

In Tunisia si scontrano il clima mediterraneo e quello desertico. L’influsso del mare diminuisce man mano che dalla costa orientale si procede verso l’interno. Per quanto riguarda le precipitazioni, in generale diminuiscono da nord a sud, mentre aumentano da ovest a est.

PASSAPORTO con validità residua di almeno 3 mesi, e se soggiorno superiore pari alla durata del soggiorno. Carta d’identità accettata tramite tour operator e con biglietto di ritorno. VISTO necessario solo per soggiorni maggiori di 90 giorni.

Obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla per i viaggiatori superiori ad un anno di età, se si proviene da un Paese dove la febbre gialla è a rischio trasmissione.

Italiana con carta verde del veicolo o assicurazione temporanea in frontiera. Se il veicolo guidato non è il proprio serve una delega autenticata. LIMITE del TASSO ALCOLEMICO consentito: 0%.

La Tunisia con la sua popolazione ospitale è una terra che offre svariate attrattive per le vacanze. Alle belle, lunghissime spiagge, che concedono riposo e divertimento, si contrappongono la fertile regione settentrionale e le solitarie località montane e desertiche che sanno di avventura. I visitatori più interessati trovano ovunque le testimonianze di una storia antica e mutevole. I fenici, i romani, i vandali, i bizantini, gli arabi, i turchi, gli spagnoli e infine i francesi hanno lasciato la loro impronta su quella che è l’Africa più vicina al vecchio continente e un naturale ponte fra il mondo occidentale, quello africano e quello arabo-islamico.

 

SCONSIGLIATI confini con Algeria e Libia.

Le informazioni ivi contenute hanno puro carattere informativo, non si risponde di eventuali inesattezze e si invita a consultare gli aggiornamenti tramite le competenti autorità. Queste informazioni sono state realizzate attingendo: alla pagina dei tassi di cambio giornalieri comunicati dalla Banca d’Italia alla data del 31 dicembre 2014 per la valuta;  agli standard elettrici nel mondo pubblicati su Wikipedia per elettricità e prese;  alle informazioni inerenti capitale, abitanti, estensione, fuso orario, lingua,  documenti d’accesso, indicazioni sanitarie, patente automezzi, indicazioni speciali, contenute sul sito della Farnesina www.viaggiaresicuri.it nelle date comprese tra il 10 novembre e il 30 dicembre 2014.

Per il viaggio su misura dei tuoi desideri, o per i prezzi dei nostri pacchetti, compila i campi qui sotto oppure scrivici a info@mondoemozioni.com

Print Friendly, PDF & Email
Share This