Swaziland

Bandiera Swaziland

 

Capitale Mbabane
Abitanti 910.000
Estensione  Kmq 17.360 
Valuta Lilangeni   SZL 14,0353=1€
Fuso orario +1h, la stessa se ora legale in Italia
Elettricità  230 V, presa M
Lingua Swazi, inglese
Aeroporti  Raggiungibile dal sud Africa o dal Mozambico (Maputo)

Mbabane: è la capitale dello Swaziland, situata tra le lussureggianti colline di Dlangeni, offre poche attrazioni. Vale la pena visitare il mercato di Mbabane, Swazi Plaza, alveare di piccoli negozi, bancarelle e laboratori di mestieri tradizionali.

Lobamba: nel cuore di Ezulwini Valley, la valle reale dello Swaziland, Lobamba è la sede del Palazzo del Re. Al museo nazionale è possibile conoscere la cultura swazi attraverso mostre ed esposizioni. Da non perdere le cascate Mantenga.

Mancini: è la più grande città e il maggior centro commerciale del Paese. Fra 1890 e 1902 è stato anche importante centro amministrativo. Vale la pena visitare il pittoresco mercato, giovedì e venerdì mattina.

Luoghi di interesse

Mlilwane Wildlife Sanctuary: è la prima riserva della fauna selvatica dello Swaziland. Si trova al confine con l’Alto Veld, in una zona in cui è in corso una trasformazione della flora e della fauna provocata dal mutamento del clima. Tra le numerose specie animali presenti vi sono zebre, giraffe, rinoceronti bianchi, antilopi, ippopotami e coccodrilli. Più di 200 sono le specie di uccelli, compreso l’uccello nazionale dello Swaziland, il bellissimo lourie viola crestato. La riserva è dominata dal Nyonyane Peak, che si può visitare a piedi o con escursioni a cavallo o in bici.

Swazi Cultural Village: questa ricostruzione di un villaggio tipico propone mostre e manifestazioni sulla cultura tradizionale. È facile da raggiungere in taxi o autobus sia da Lobambe che da Mbabane.

Parchi naturali

Sebbene occupi un territorio limitato, lo Swaziland possiede vari bellissimi parchi naturali.

I parchi e le riserve offrono diverse possibilità di alloggio. Le lussuose residenze private nelle riserve faunistiche propongono di solito escursioni in fuoristrada su piste poco battute.

Hlane Game Reserve

Si trovano rinoceronti bianchi, alcuni elefanti e molte specie di antilopi.

Malolotja Nature Reserve Mkhaya

Un luogo adatto per chi ama le lunghe passeggiate in mezzo alla natura.

Mlawula Nature Reserve

Luogo da favola che ospita numerose specie tra cui il rinoceronte, i coccodrilli e vari tipi di serpenti come il mamba nero e il cobra sputante.

Riserve di Maloloja e di Mlawula

Tra le oltre 350 specie di uccelli si possono ammirare rondini blu, il rarissimo ibis calvo, gru blu, aquile e ben cinque specie di avvoltoio.

Riserve private di Singita, Motswari, Londolozi, Inyati, Sabi Sabi, Makalali.

Situate ai margini del Parco nazionale Kruger, si rivolgono a tutti coloro che desiderano vivere l’impatto con la savana in una dimensione diversa. Dal lusso di Singita alla semplicità di Motswari, dalla magia di Londolozi alla quiete di Inyati, dalla bellezza di Sabi Sabi al fascino di Makalali; si andrà sempre alla ricerca degli animali su piste abbandonate e alla sera, al ritorno dal fotosafari notturno, nella quiete del boma, si potrà assaporare il fascino della notte africana.

Il clima è temperato caldo. Le condizioni climatiche dello Swaziland, tipiche dell’emisfero australe, sono attenuate dalla quota a cui si colloca il Paese (circa 500 m slm): caldo durante la stagione delle piogge (ottobre-febbraio) e temperato tra marzo e settembre.

Il clima cambia a seconda dell’altitudine: nella regione dell’Alto Veld gli alisei umidi provenienti dall’Oceano Indiano si disperdono sulle alture, determinando fenomeni di microcircolazione d’aria e abbondanti precipitazioni (fino a 2.000 mm di pioggia all’anno). La piovosità è discreta anche nel Medio Veld, mentre diminuisce nettamente (500 mm annui) nel Basso Veld, per lo sbarramento offerto agli alisei dalle Montagne del Lebombo. Le scarse piogge determinano un clima torrido, con temperature diurne molto elevate in quasi tutti i mesi dell’anno.

PASSAPORTO con validità residua di 6 mesi e 2 PAGINE BIANCHE. VISTO non necessario fino a 15 giorni.

Nessuna.

Italiana tradotta in inglese.

All’estremo sud del continente africano, il regno dello Swaziland è un Paese dalle contrastanti meraviglie, un luogo dove l’incontro fra due correnti d’aria, una calda da est e una fredda da ovest, ha dato origine a variegate realtà climatiche, zoologiche e geologiche: alte montagne che si alternano a verdi distese, affiancate dalla savana ricca di animali e da foreste.

L’accoglienza calorosa, la buona qualità degli hotel, la pulizia e la cortesia sono la norma in un Paese dove il turismo, oltre che godere delle straordinarie bellezze naturali, può beneficiare di un elevato standard di servizi.

Nel regno dello Swaziland le tradizioni sono principalmente legate alle grandi feste rituali: quella dell’Incwala, rappresentata a ogni prima luna nuova dell’anno, apre la cerimonia in onore del re.

I mesi più caldi, gennaio, febbraio e dicembre sono anche i meno piovosi e quindi i più adatti per i tour nei parchi naturali del Paese. In alcune zone però le temperature sono assai elevate. Per questo motivo molti operatori consigliano le stagioni intermedie per i safari. Sono più piovose, ma il clima è più fresco.

Le informazioni ivi contenute hanno puro carattere informativo, non si risponde di eventuali inesattezze e si invita a consultare gli aggiornamenti tramite le competenti autorità. Queste informazioni sono state realizzate attingendo: alla pagina dei tassi di cambio giornalieri comunicati dalla Banca d’Italia alla data del 31 dicembre 2014 per la valuta;  agli standard elettrici nel mondo pubblicati su Wikipedia per elettricità e prese;  alle informazioni inerenti capitale, abitanti, estensione, fuso orario, lingua,  documenti d’accesso, indicazioni sanitarie, patente automezzi, indicazioni speciali, contenute sul sito della Farnesina www.viaggiaresicuri.it nelle date comprese tra il 10 novembre e il 30 dicembre 2014.

Per il viaggio su misura dei tuoi desideri, o per i prezzi dei nostri pacchetti, compila i campi qui sotto oppure scrivici a info@mondoemozioni.com

Print Friendly, PDF & Email
Share This