Sud Africa

Bandiera Sud Africa

 

Capitale Pretoria
Abitanti 51.770.560
Estensione  Kmq 1.219.090 
Valuta Rand   ZAR 14,0353=1€
Fuso orario +1h, la stessa se ora legale in Italia
Elettricità  220/230 V, presa MJ
Lingua Zulu, afrikaans, inglese e altre 8 lingue ufficiali

Città del Capo (in inglese Cape Town, in afrikaans Kaapstad), capitale legislativa del Sudafrica e capoluogo della provincia del Capo Occidentale, è famosa in tutto il mondo per la sua maestosa cornice di montagne: situata sulla penisola del Capo, affacciata alla Table Bay dell’oceano Atlantico, è infatti incastonata nell’anfiteatro della Table Mountain. Da questo nucleo originario l’abitato si è ampiamente espanso, ramificandosi intorno all’altura, con diramazioni a sud-ovest, lungo la costa, a est, in corrispondenza delle maggiori arterie del traffico stradale e ferroviario, e a sud, sino alla False Bay. Fondata nel 1652 da J. van Riebeeck come stazione di rifornimento per la Compagnia Olandese delle Indie Orientali sulla rotta verso l’India, nel 1795 fu occupata dall’Inghilterra. Da visitare il Malay Quarter, interessante per gli esempi di architettura ottocentesca, i Company’s Gardens, il Castle of Good Hope (1666), una delle più antiche fortezze europee in Sudafrica, a forma pentagonale, e il South African Museum, con le ricostruzioni di dinosauri, statue del popolo san e una grande collezione di storia naturale con mammiferi, rettili, uccelli, pesci, insetti e balene. Suggestivi il Kirstenbosch National Botanic Garden, all’interno del quale si possono ammirare 4.700 delle 20.000 specie di fiori indigeni del Sudafrica e circa il 40% delle bellezze floreali di tutta la penisola del Capo e della Table Mountain Natural Reserve.

Pretoria, capoluogo del Transvaal e sede del governo della Repubblica, si trova 50 km da Johannesburg nella bella, fertile e temperata valle del fiume Apies, tributario di destra del Limpopo. L’abitato comprende una zona centrale più antica, costruita intorno alla Piazza della Chiesa, dove si trovano gli Union Buildings, gli edifici rappresentativi del Governo, in pietra rossa, il palazzo di giustizia, le grandi banche e gli istituti universitari; tutt’attorno sono sorti, in mezzo a parchi e giardini, nuclei residenziali caratterizzati da costruzioni basse e da villini. Meritano una visita il National Zoological Garden, il giardino zoologico nazionale, tra i più grandi del mondo con ben 3.500 specie animali, il Transvaal Museum of Natural History, sede di superbe collezioni di mammiferi, rettili, anfibi, fossili e reperti geologici, il Pretoria National Botanic Garden con più di 5.000 specie di piante di cui 300 specie di alberi indigeni. Di grande interesse la Wonderboom Natural Reserve.

Johannesburg, capoluogo della provincia di Gauten, sorge nel settore meridionale del Transvaal, 45 km da di Pretoria, nel Witwatersrand. Fondata nel 1886 in seguito alla scoperta e allo sfruttamento dei ricchi giacimenti auriferi della regione circostante, è oggi la città economicamente più importante del Paese. Caratterizzata da un clima salubre, adatto all’insediamento degli Europei, è di aspetto moderno e comprende un nucleo centrale direzionale e vari quartieri residenziali riservati alla popolazione bianca, mentre quelli per gli indigeni (che costituiscono quasi i 3/5 della popolazione) sorgono prevalentemente all’estrema periferia sudoccidentale dell’abitato (Soweto). È una città di forti contrasti, dove convivono enormi ricchezze ed estrema povertà. I verdi parchi, le riserve naturali e i bellissimi e spaziosi giardini dei sobborghi residenziali fanno da cornice alle grandi discariche delle vecchie miniere e ai modernissimi grattacieli del centro. Tra le aree di maggiore interesse Rockey Street, coloratissimo luogo d’incontro di giovani artisti e intellettuali, il Market Theatre Complex, sede di spettacoli teatrali di folklore sudafricano, l’Africana Museum, che ospita una sezione etnologica e collezioni d’arte, giocattoli, bambole, abiti d’epoca e merletti, e la Standard Bank Foundation Collection, nel campus dell’Università Witwatersrand, con la documentazione di forme d’arte africana quali maschere, copricapi e lavori di perline. Si consiglia infine una visita alle riserve naturali di Kilpriviersberg e Melville Koppies, al Lion Park, situato a circa 20 km da Johannesburg, al Transvaal Snake Park e all’oasi protetta Florence Bloom.

Durban, la più importante città del Natal, occupa una baia ben protetta dell’Oceano Indiano: è uno dei principali scali marittimi dell’emisfero meridionale e centro d’esportazione dell’oro del Witwatersrand e del carbone del Natal e del Transvaal. Da visitare il Sea World, con l’acquario, la vasca dei delfini e svariate specie di pesci, tartarughe, razze, squali e una collezione di conchiglie. Sempre per gli amanti della natura, Mitchell Park ha una coloratissima popolazione di uccelli locali ed esotici e Snake Park una collezione di serpenti, coccodrilli, iguane e tartarughe. Per gli acquisti si consiglia una visita all’Indian Market in Warwick Avenue, ove è possibile mercanteggiare su tutto (dai gioielli esotici a frutta e spezie).

Garden Route: è un itinerario di circa 250 chilometri che segue la costa dell’oceano Indiano da Mossel Bay (350 km a est di Cape Town) a Port Elizabeth. La Garden Route è un susseguirsi di panorami incredibili con monti, vallate, foreste, laghi, spiaggette, scogliere e tranquille cittadine; le catene montuose dell’Outeniqua e del Tsisikamma separano la regione dal deserto del Karoo. Le tappe principali sono: George e il parco nazionale di Wilderness, paradiso del bird-watching; Oudtshoorn, conosciuta come la capitale dell’allevamento degli struzzi; Knysna, con la sua splendida laguna; Nature’s Valley, una zona ricca di verde incontaminato, grande quiete e panorami maestosi; il parco nazionale di Tsitsikamma, famoso soprattutto per le specie di fiori che vi crescono spontaneamente.

Drakensberg: il “monte del drago” è un rilievo in basalto che segna il confine con il Lesotho orientale. Interessantissimi i dipinti rupestri che testimoniano la presenza umana nella regione fin da migliaia di anni fa.

L’Amphitheatre è un impressionante dirupo di 8 km, dove le acque delle Tugela Falls superano un dislivello di 850 m con cinque balzi.  La flora è molto ricca e varia, così come le opportunità di fare trekking e arrampicata su roccia.

Gran parte di questa zona rientra nel territorio dei parchi nazionali, fra cui ricordiamo il Royal Natal National Park. Bergville è il principale punto di accesso al parco ed è raggiungibile da Ladysmith.

Parchi naturali

I parchi nazionali sudafricani, posti sotto il controllo della National Parks Board, costituiscono le mete turistiche più frequentate del Paese. Tra gli altri: Kruger National Park, Addo Elephant National Park, Hluhluwe-Imfolozi Game Reserve, Kgalagadi Transfrontier Park, Wilderness National Park, Karoo National Park.

Kruger National Park

Situato a circa 400 km da Johannesburg, possiede la più grande varietà di animali di tutti i parchi nazionali in Africa. All’interno, comodi villaggi turistici con bungalow e capanne offrono alloggio ai visitatori.

Golden Gate Highlands National Park

Collocato in uno scenario magnifico nel Nord-est dell’Orange. Vi si trovano diverse specie di antilopi e molti uccelli. Dispone di due villaggi turistici; l’ingresso è libero.

Mountain Zebra National Park

A 27 km da Cradock, è la dimora di più di 200 zebre di montagna, specie un tempo minacciata d’estinzione.

Kalahari Gemsbok National Park

Si trova nella provincia del Capo Settentrionale. Oltre all’orice gazzella e al tipico leone del Kalahari, si possono ammirare molte altre specie di animali selvatici.

Addo Elephant National Park

A 72 km a nord di Port Elizabeth, nella provincia del Capo Orientale. Vivono qui più di 100 elefanti, rinoceronti neri, bufali e diverse specie di antilopi.

Zona del Lago Wilderness

Situata sulla costa del Capo Meridionale, questa zona del lago ricopre 50 km dello splendido scenario della Garden Route, bagnata da una parte dall’oceano Indiano e circondata dall’altra dai monti Outeniqua.

Hluhluwe Game Reserve

È la più nota delle riserve di animali selvatici dello Zululand, famosa per i suoi rinoceronti bianchi e neri. Vi si può anche incontrare una grande varietà di altri animali, tra cui il bufalo.

Umfolozi Game Reserve

Si trova presso Hluhluwe ed è stata istituita principalmente per proteggere il rinoceronte bianco. Qui i turisti possono intraprendere escursioni a piedi di tre giorni, in gruppi guidati da guardie forestali.

St. Lucia Game Reserve

Si tratta di una baia punteggiata di isole. Nei 492 kmq della riserva che costeggia il lago vivono antilopi, ippopotami e coccodrilli.

SpiaggeLe spiagge del Sudafrica si estendono lungo la costa per 3.000 km. Le spiagge della Provincia del Capo sono godibili in estate, mentre quelle del Natal e dello Zululand sono frequentate tutto l’anno. Lungo la costa atlantica l’acqua è molto fredda, mentre lungo la costa dell’oceano Indiano è tiepida. La maggior parte delle spiagge è accessibile e molte offrono servizi di salvataggio.

Sulla costa atlantica l’inverno australe (da giugno a settembre) è assai mite, con notti relativamente fredde. L’estate è calda durante il giorno, senza mai raggiungere temperature troppo elevate, e secca; in questa stagione la città è caratterizzata da un vento fresco proveniente da nord-est. Primavera e autunno sono stagioni miti e piovose. La costa orientale del Paese, esposta agli alisei, è più umida e calda rispetto a quella atlantica e meridionale. La regione montuosa all’interno, dove è situata la capitale, è invece arida, con forti escursioni termiche diurne e temperature in diminuzione secondo l’altitudine. A Johannesburg l’inverno è mite, secco e ben soleggiato, mentre l’estate è calda e piovosa.

PASSAPORTO con validità residua di 30 giorni a data di uscita dal paese e 2 PAGINE BIANCHE. VISTO NECESSARIO per soggiorni fino a 90 giorni turistici anche in aeroporto, altrimenti preventivamente richiesto.

Nessuna.

Internazionale, assicurazione locale e guida a sinistra. Tasso alcolemico consentito 0,05%.

Per varietà geografica, etnie e costumi il Sudafrica racchiude in sé caratteristiche proprie di ogni parte del globo. Sembra dunque appropriata la definizione di ‘mondo in un solo Paese’ per questa terra che raccoglie entro i suoi confini paesaggi incontaminati, parchi e riserve naturali, coste, vecchi insediamenti e città modernissime. Antiche tradizioni e costumi locali permeano la cultura di una società in rapida evoluzione e che sta cercando di superare la tragica piaga della discriminazione razziale. La patria di Nelson Mandela, Desmond Tutu, Wilbur Smith, Nadine Gordimer è oggi pronta ad accogliere e a soddisfare le esigenze di ogni visitatore: alberghi e ristoranti raffinati, negozi per lo shopping più esclusivo e piacevoli intrattenimenti si assommano alla bellezza del territorio.

Le informazioni ivi contenute hanno puro carattere informativo, non si risponde di eventuali inesattezze e si invita a consultare gli aggiornamenti tramite le competenti autorità. Queste informazioni sono state realizzate attingendo: alla pagina dei tassi di cambio giornalieri comunicati dalla Banca d’Italia alla data del 31 dicembre 2014 per la valuta;  agli standard elettrici nel mondo pubblicati su Wikipedia per elettricità e prese;  alle informazioni inerenti capitale, abitanti, estensione, fuso orario, lingua,  documenti d’accesso, indicazioni sanitarie, patente automezzi, indicazioni speciali, contenute sul sito della Farnesina www.viaggiaresicuri.it nelle date comprese tra il 10 novembre e il 30 dicembre 2014.

Per il viaggio su misura dei tuoi desideri, o per i prezzi dei nostri pacchetti, compila i campi qui sotto oppure scrivici a info@mondoemozioni.com

Print Friendly, PDF & Email
Share This