Botswana

Bandiera Botswana

Capitale Gaborone
Abitanti 2.050.000
Estensione  Kmq 600.372 
Valuta Pula   BWP 11,5473=1€
Fuso orario +1h, la stessa se ora legale in Italia
Elettricità  230 V, presa DGM
Lingua Tswana, inglese
Aeroporti  Gaborone GBE, Kasane BBK, Maun MUB

Gaborone, la capitale del Botswana, è situata presso il confine con il Sudafrica, a 1015 m sul fiume Notwani, in un territorio semidesertico; qui tuttavia, negli anni Settanta, è stato creato un sistema idrico (mediante sbarramento fluviale) che, oltre all’approvvigionamento urbano, permette colture di cereali, agrumi e cotone, un tempo praticabili solo nelle oasi. La città non offre molto al viaggiatore: si tratta in realtà di un villaggio cresciuto molto rapidamente a partire dal 1966, che soffre ancora dei mille problemi legati al veloce passaggio da un mondo rurale a uno urbano. È una delle città più care dell’Africa e le maggiori attrattive sono costituite dai centri commerciali. Vale però la pena visitare il National Museum and Art Gallery e salire sul Monte Kgale, dal quale si gode un bel panorama dell’abitato e dei dintorni.

Francistown, nata come città mineraria, si è poi sviluppata come centro industriale e commerciale. Affettuosamente chiamata “la vecchia signora del Botswana”, si trova nella parte nordorientale del Paese, 160 km a sud-ovest di Bulawayo, ed è considerata uno dei paradisi dello shopping in Africa. Da vedere è senz’altro il Supa Ngwao, il nuovissimo museo storico-culturale.

Kasane si trova nel punto di incontro tra quattro Paesi: Zimbabwe, Namibia, Botswana e Gambia. Questo ne ha fatto un punto di scambi e di commerci, oltre che base per la visita al Parco Nazionale di Chobe.

Maun è il principale centro del Botswana occidentale, al margine sudorientale del delta dell’Okavango. È inoltre un’importante base turistica per la visita al Parco Naturale del delta dell’Okavango.

Parchi naturali

Il 17% del territorio del Botswana gode di protezione. All’interno dei parchi è possibile soggiornare, anche in sistemazioni extralusso, effettuare affascinanti escursioni a piedi e tour in fuoristrada o in canoa, cimentarsi in divertenti safari fotografici, sostare sulle piattaforme per il birdwatching.

Assolutamente imperdibile la zona del delta del fiume Okavango, il più vasto delta fluviale interno del mondo. L’Okavango, che nasce col nome di Cubango dall’altopiano di Bié, nell’Angola centrale, e segna parte del confine con la Namibia, penetrato nel territorio del Botswana, invece di sfociare nel mare scompare in un labirinto di lagune, canali e isole, occupando un’area di circa 15.000 kmq. In un paesaggio di palmeti, praterie, isole e isolotti, canali e lagune, trovano rifugio migliaia di specie volatili, oltre ai coccodrilli e agli ippopotami, agli elefanti, alle zebre, ai bufali, agli gnu, alle giraffe, agli ippopotami e ai kudu.

Parco Nazionale di Chobe

A detta di molti uno dei parchi più affascinanti e suggestivi dell’intera Africa, insieme ai vicini Moremi e Savuti, si trova a 4 miglia da Kasane. Tutela un territorio di 10 566 kmq intorno al fiume Chobe, al confine con la Namibia: la rigogliosa vegetazione, le acque del fiume e lo straordinario letto fossile del lago della depressione Mababe costituiscono l’habitat ideale per molti animali (leoni, giraffe, bufali, leopardi, struzzi, ippopotami, zebre e rapaci), ma Chobe è famoso soprattutto per la numerosa popolazione di elefanti. Per questo motivo il modo migliore di visitare il parco è a bordo delle tipiche barche locali.

Riserva di Moremi

Copre circa il 20% (4871 kmq) del delta, a nord-est della città di Maun, e accoglie elefanti, bufali, leoni, giraffe, leopardi, ghepardi, antilopi e la rara aquila marina. Vi si possono compiere safari e anche campeggiare: è considerata una delle più belle e interessanti riserve del continente africano.

Deserto del Kalahari

Si estende nel Botswana centromeridionale, spingendosi verso la Provincia del Capo nella Repubblica Sudafricana e verso la Namibia. Situato a cavallo del Tropico del Capricorno, a un’altitudine variabile tra gli 850 e i 1200 m, è costituito da una monotona distesa di sabbie rossastre e di dune consolidate, sopra le quali emergono spuntoni di roccia. L’immenso territorio, non interrotto da oasi, conta pochi abitanti permanenti, costituiti in prevalenza da Boscimani, stanziati in genere nelle zone periferiche, ed è percorso solo da pastori nomadi.

Parco Nazionale di Makgadikgadi

Vasto bacino salato in una depressione sabbiosa al margine settentrionale del deserto del Kalahari, ricchissimo di uccelli acquatici.

Nxai Pan National Park

Nel nord del Paese, con un’estensione di circa 1800 kmq. Foresta e savana, con molti animali di grossa taglia.

 

Il Paese ha un clima influenzato dal deserto, da cui è per la gran parte occupato. Le temperature sono elevate, con differenze stagionali poco rilevanti, mentre notevole è l’escursione termica fra il giorno e la notte. Le regioni settentrionali e orientali sono le sole a essere interessate dalle piogge (da novembre ad aprile).

PASSAPORTO

Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatorio per i viaggiatori maggiori di un anno di età provenienti dai Paesi a rischio di trasmissione della malattia.

Internazionale con assicurazione locale, guida a sinistra. Prestare attenzione allo stato delle strade a seconda del periodo del viaggio.

Protettorato inglese fino al 1966, dopo aver raggiunto l’indipendenza ha scoperto tre delle maggiori vene diamantifere del mondo. La ricchezza delle materie prime e una guida intelligente (che ha sempre puntato sulla tolleranza fra le varie etnie) hanno permesso al Botswana di sviluppare un efficace sistema sanitario e scolastico che (Sudafrica a parte) non hanno pari nell’Africa Nera. In Botswana si trovano alcune delle principali riserve naturali del mondo: in particolare il Parco del delta dell’Okavango con la Riserva di Moremi, l’area protetta con il maggior numero di specie viventi, e il Parco nazionale di Chobe con la più numerosa popolazione di elefanti del pianeta. Vi si possono effettuare camping-safari, percorrere i fiumi con imbarcazioni o godersi lo spettacolo di paesaggi e animali dall’alto a bordo di piccoli aerei. Il deserto del Kalahari costituisce l’altro aspetto interessante del Paese. Il Governo ha inoltre stabilito una politica dei prezzi per quanto riguarda il turismo, tale da evitare il deleterio impatto del turismo di massa.

Le informazioni ivi contenute hanno puro carattere informativo, non si risponde di eventuali inesattezze e si invita a consultare gli aggiornamenti tramite le competenti autorità. Queste informazioni sono state realizzate attingendo: alla pagina dei tassi di cambio giornalieri comunicati dalla Banca d’Italia alla data del 31 dicembre 2014 per la valuta;  agli standard elettrici nel mondo pubblicati su Wikipedia per elettricità e prese;  alle informazioni inerenti capitale, abitanti, estensione, fuso orario, lingua,  documenti d’accesso, indicazioni sanitarie, patente automezzi, indicazioni speciali, contenute sul sito della Farnesina www.viaggiaresicuri.it nelle date comprese tra il 10 novembre e il 30 dicembre 2014.

Per il viaggio su misura dei tuoi desideri, o per i prezzi dei nostri pacchetti, compila i campi qui sotto oppure scrivici a info@mondoemozioni.com

Print Friendly, PDF & Email
Share This