Torino

 

4 Marzo 2018

 

Torino, città dalla storia bimillenaria, merita di essere visitata. Nel 1997 parte del centro storico di Torino, unitamente al Castello del Valentino, alla Villa della Regina e agli altri possedimenti del circuito di residenze sabaude in Piemonte, è stata riconosciuta patrimonio dell’umanità dall’UNESCO col nome di Residences of the Royal House of Savoy. Un gioiello a pochi passi, con l’ingresso al Palazzo Reale ed a molti altri musei gratis!

Partenza da Biella alle ore 08.00 in bus fino a Torino. Torino si trova in un’area geografica compresa tra alcune vallate alpine e i fiumi Stura di Lanzo, Sangone e ovviamente il Po e la Dora Riparia, aspetto che la rende nota come città dei quattro fiumi. Dal punto di vista storico Torino è una città di antichissime origini, i primi insediamenti d’origine celto-ligure risalgono infatti al III secolo a.C., precedenti la colonizzazione romana avvenuta sotto Giulio Cesare. Durante il Medioevo invece la città fu prima sotto gli Ostrogoti, poi Longobardi e Franchi, mentre nel corso del Cinquecento divenne capitale del Ducato di Savoia seguendo le vicende della dinastia sabauda sino alla nascita del Regno d’Italia, del quale fu prima Capitale dal 1861 al 1865. Nel corso del 900′ Torino visse un grande periodo di sviluppo economico dal punto di vista industriale e specialmente nel settore automobilistico grazie alla fondazione della FIAT da parte di Giovanni Agnelli e della Lancia, fattore che ebbe anche una forte ripercussione sulla componente sociale e demografica della città con i fenomeni di emigrazione dall’Italia meridionale. Oggi Torino mantiene sempre lo status di centro fondamentale per l’economia nazionale e si afferma sempre di più anche dal punto di vista turistico con ampio risalto anche a livello internazionale. Il fatto di essere stata scelta come sede per le Olimpiadi invernali del 2006 ha promosso infatti l’immagine del capoluogo piemontese, davvero interessante da visitare anche per la bellezza del centro storico e dei tanti monumenti ed edifici presenti, oltre che musei e biblioteche: particolarmente accattivante è il lato magico ed occultistico della città dettato da leggende del passato. Da non perdere però anche la cucina tipica torinese indirizzata verso un connubio tra la tradizione contadina e quella francese, che ha nella bagnacauda il suo piatto principale e più famoso. Al termine della visita rientro a Biella con arrivo previsto in serata.

DATA  4 marzo 2018

PREZZO 25 € a persona

PRENOTAZIONE entro 11 Febbraio 2018

N° partecipanti: min 30 – max 50 persone

La quota comprende:

  • trasferimento andata e ritorno da Biella in bus;
  • accompagnatore;
  • assicurazione spese mediche-bagaglio AXA, come da scheda informativa disponibile in agenzia e visionabile sul sito internet.

 

La quota non comprende tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota comprende”.

Scarica le condizioni della copertura assicurativa >
Leggi le condizioni generali di contratto di vendita di pacchetti turistici >

Le nostre gite sono tante altre

Organizziamo viaggi brevi

Organizziamo anche tanti tour

Per qualsiasi informazione compilare i campi sottostanti

Print Friendly, PDF & Email
Share This